Jim Carrey contro il bullismo verso i gay

jim carrey gay i love you philip morris

È una cosa terribile essere vittima di bullismo e sentirsi escluso. È una cosa vecchia, un modo antiquato di pensare che uno non può e non deve più avere. Non deve appartenerci più. Ogni volta che guardi qualcuno e pensi: “Non mi piace questa cosa di lui”, devi capire che è qualcosa che riguarda te. Chiunque è un bullo per qualsiasi ragione, non è mio amico. Sinceramente, non riesco ad immaginare di colpire o picchiare un altro essere umano se non per una mia protezione personale, se fossi attaccato per primo. Le tue sensibilità sono diverse mentre sei uno studente, lì c'è una mentalità da banda, da gruppo ma non è una cosa bella. Molte delle persone più importanti della mia vita sono gay.

Dopo aver parlato di bullismo e aver preso posizione contro di esso, Jim Carrey parla poi dei suoi amici gay:

“Persone che portano doni magici e magnifici alla mia vita. Voglio dire ai ragazzi che mentre adesso stanno isolando queste persone, un giorno le vorrete avere all'interno della vostra vita. Avrete bisogno di questa gente nella vostra esistenza”.

Belle parole dell'attore, da poco nei cinema americani con il film I love you Philip Morris.

  • shares
  • Mail