Grandi amori: Anthony Perkins e Grover Dale

La loro fu una storia lunga, appassionata, iniziata nel 1967 e conclusasi nel 1973 con ben due matrimoni.

Anthony Perkins e Grover Dale

Introverso, timido e sfuggente, Anthony Perkins era perfetto in quei ruoli di confine; ruoli tracciati in fitto chiaroscuro che spesso lasciavano al grande pubblico lunghi punti interrogativi. Dei suoi flirt con altri personaggi illustri come Rudolf Nureyev, Paul Newman e James Dean è stato detto tanto, specialmente dopo la sua scomparsa, ma della sua unica relazione stabile con Grover Dale non si sa ancora molto.

I due probabilmente si incontrarono per la prima volta nel 1960 durante l’allestimento di Greenwillow, un musical di scarso successo che fu costretto a chiudere i battenti dopo solo una manciata di rappresentazioni. Grover Dale, ballerino di talento alle prime armi, era allora il sostituto ufficiale di Anthony Perkins , pronto a subentrargli in caso di bisogno. Un incontro di lavoro che sette anni dopo si trasformò in una grande storia d’amore durata dal 1967 al 1973.

Seguendo logiche più o meno imperscrutabili (le vie del cuore sono dopotutto misteriose), i due si lasciarono per convolare a nozze, Perkins con la nota fotografa Berry Berenson (morta nell’attacco alle Torri gemelle), Dale con l’attrice-cantante Anita Morris. Un matrimonio assolutamente felice il loro, allietato dalla nascita di un figlio (oggi attore di successo) e durato fino alla scomparsa della Morris nel 1994.

Nella foto Anthony Perkins e Grover Dale.

  • shares
  • Mail