Sparisce per oltre vent'anni abbandonando la famiglia e torna con il nuovo compagno: "Sono gay"

Un uomo, sposato e padre di famiglia, scompare e torna dopo vent'anni

legge contro l'omofobia

Per questa storia dobbiamo tornare agli inizi, nel lontano 1991. Eric Myers è un religiossimo uomo, sposato, padre di ben cinque figli, cittadino di New York. Sembra una storia comune a tante altre. Una mattina lui si alza per andare fuori città, per una conferenza. Ma da quel giorno sparisce nel nulla.

Iniziano le ricerca, si cerca di scoprire cosa gli sia accaduto. Poi, dopo numerose indagini, lo si dichiara morto. La moglie incassa l'assicurazione precedentemente stipulata in caso di morte dell'uomo: 800 mila dollari.

Lentamente, la certezza della sua morte diventa sempre più concreta. Fino a poco tempo fa, quando Eric riappare improvvisamente, dopo ben vent'anni. E confessa cosa gli è accaduto. Era in California per lavoro quando fu derubato perdendo anche ogni documento. Andò in Messico e a Palm Springs. Lì, incontrò l'uomo che adesso è il suo compagno di vita, un canadese.

Si era accorto di essere omosessuale da tempo, come confessato alla ABC:

"Me ne sono andato perché volevo farla finita con tutto, mi sentivo intrappolato, non sapevo come uscirne"

E la moglie? Ha reagito malissimo ("E' l'anticristo!"). Ma ancora peggio, forse, la compagnia di assicurazione che, adesso, rivuole indietro ogni centesimo sborsato.

Via | Ticinonline

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: