Bar gay di Londra boicotta la vodka russa come protesta per le leggi omofobiche

Singolare iniziativa di un bar londinese: che sia l’inizio di una campagna globale?

Bar gay di Londra boicotta la vodka russa come protesta per le leggi omofobiche

Le iniziative di boicottaggio della Russia per via della sua politica omofoba sono varie. La principale è quella di evitare di andare in Russia per turismo: se in Russia non ci vogliono non avranno nemmeno i nostri soldi!

Ora è nata anche un’altra iniziativa in un bar gay di Londra, che merita di essere raccontata. Il Ku Bar, che si trova a Soho, ha iniziato proprio dal portafoglio a boicottare l’omofobia russa: che succede se i prodotti russi non saranno più venduti fuori del paese? Potrebbe essere un contraccolpo per l’economia. Per questo motivo nel Ku Bar non si venderà più vodka russa.

Si obietterà: ma che colpa hanno i produttori di vodka? Nemmeno noi abbiamo alcuna colpa nell’essere omosessuali, eppure in Russia si organizzano squadroni di punizione contro di noi…

Sarà l’inizio di una campagna globale contro i prodotti russi?

Via | PinkNews

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: