Leonardo Facco a Polisblog: "Per la Lega Nord l'omosessualità non è un tabù"


Leonardo Facco è l’autore di “Umberto Magno”. Prima di scrivere questo libro ha militato nella Lega Nord. Di questa esperienza e del partito di Umberto Bossi ha parlato a Polisblog. Qui trovate l’intervista che mi ha rilasciato.

A Facco abbiamo sottoposto alcune dichiarazioni che Daniele Priori di GayLib aveva fatto a Queerblog. Secondo Priori Umberto Bossi sarebbe apprezzato da gay e lesbiche anche se non si impegna per loro. La Lega Nord non hai mai parlato di una legge per il riconoscimento delle coppie omosessuali.

“Di queste persone - ha dichiarato Priori - non si sente parlare tanto perché sono poche. Alcune hanno ricoperto anche ruoli importanti. Loro non si espongono ma sappiamo che sono pronti ad agire. Per adesso non hanno avuto l’occasione per fare qualcosa”.

Secondo l’autore di “Umberto Magno” l’omosessualità non sarebbe per la Lega Nord un tabù anche se Bossi non si è mai preoccupato dell’elettorato gay.

“Conosco - ha dichiarato Facco - bene Priori e credo sia un po’ illuso sul rapporto Lega Nord e omosessualità. Non ho mai sentito Bossi, soprattutto quando frequentavo via Bellerio preoccuparsi del consenso degli omosessuali, anzi. Non è mai stata un tabù in Lega l’omosessualità, basti pensare a quanti gay lavoravano al quotidiano “la Padania”. È sempre stato un argomento marginale”.

Le dichiarazioni di Facco mi sembra che contraddicano quanto sostenuto da Priori. Secondo voi chi dei due ha capito realmente la posizione della Lega Nord sul riconoscimento dei diritti dei gay?

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: