UK: deputato anti-gay fa coming out

UK: deputato anti-gay fa coming out

La morale è sempre quella. No, non la Girella (così tradisco la mia età!), ma che quanto più si è omofobi, tanto più alte sono le probabilità di essere omosessuali (repressi). Nigel Evans, politico conservatore britannico, vicepresidente della Camera dei Comuni, ha fatto coming out. Ottima cosa. Un po' meno buona la cosa che in passato aveva votato contro alcune leggi a favore dei diritti dei gay: il credo politico (o, chissà, altri motivi) spesso fanno andare proprio in direzione opposta a quello che si è. È pur vero, comunque, che dal 2003 Evans aveva iniziato ad essere molto più attivo nella lotta per la parità dei diritti.

Non che l'omosessualità di Nigel Evans sia una novità: a quanto pare tutti sapevano del suo orientamento sessuale (e così magari si saranno fatti anche grasse risate alle spalle di Nigel Evans che votava una cosa e ne faceva un'altra). Non è nemmeno il primo gay dichiarato tra le fila dei tory: sono tredici i deputati tory omosessuali dichiarati, su un totale di ventidue deputati apertamente gay nella camera bassa britannica. Nigel Evans ha detto:

Sono stufo di vivere la mia vita come fosse un’intera menzogna. È una piacevole sorpresa che ci sono ora più apertamente gay parlamentari Tory che ci sono in tutti gli altri partiti messi insieme.

Foto | The Telegraph

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: