Rob Halford, cantante dei Judas Priest, gay dichiarato, e la tolleranza nell'heavy metal

Rob Halford, cantante dei Judas Priest, gay dichiarato, e la tolleranza nell'heavy metalRob Halford (in foto), cantante dei Judas Priest, ha fatto coming out nel 1998 durante un'intervista televisiva. Nel mondo della musica, in quegli anni, non erano in molti ad aver fatto coming out e meno ancora nel mondo dell'heavy metal. Ora i Judas Priest stanno facendo il loro ultimo tour e, con l'occasione, Rob Halford ha fatto alcune riflessioni sia sulla carriera professionale (il gruppo è nato nel 1969) sia sul suo dichiararsi omosessuale.

“Ci sono settori nella musica che sono più compassionevoli, più tolleranti, più aperti, più accoglienti e più coscienti. Credo di aver contribuito a smontare l'immagine che i gruppi heavy metal non abbiano queste doti”.

Certo è che nel heavy metal alcune espressioni sono abbastanza ambigue ed è stato sempre un genere molto “macho”, tanto che il coming out di Rob Halford è stato, contemporaneamente, una pietra miliare nella storia di questo tipo di musica e uno shock per molti fan. Dopo Halford altri esponenti della musica heavy metal hanno fatto coming out, come Gaahl dei Gorgoroth (non proprio una educanda...!) Ecco, intanto, quello che disse Rob Halford quando si dichiarò omosessuale:

“Quando avevo 12 o 13 anni pensavo 'sono un diverso, brucerò all’inferno'. È una situazione terribile da vivere se non hai qualcuno che ti dia una mano. A causa di quella dichiarazione sono successe un sacco di cose belle. Ho avuto feedback da un sacco di gente, specialmente dai giovanissimi. Comunque non sono l’unico omosessuale metal, statisticamente ve ne sono molti altri. E se vogliono o non vogliono dichiararsi, affari loro. Io sono orgoglioso d’essere stato la prima persona di un certo livello a farlo”.

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: