"Non tutti sono eterosessuali", ecco come viene percepito il mondo LGBT (video)

"Non tutti sono eterosessuali" è il titolo di un video che merita di essere condiviso: gli studenti della Toscana, infatti, sono stati messi a confronto per verificare quale fosse la percezione di gay, lesbiche, transessuali e bisessuali; in altri termini, con una serie di domande mirate, i responsabili del progetto hanno fatto emergere cosa pensassero i singoli intervistati del mondo LGBT.

L'idea è molto interessante, perché in un filmato davvero molto carino emergono non solo punti di vista ma anche molta ignoranza: c'è il classico etero contrario a tutto, che rivela una chiusura sconcertate nei confronti di omosessuali e trans, per non parlare delle clamorose dichiarazioni in materia di cambiamenti di genere (parecchi studenti, infatti, dimostrano di non sapere che l'identità è diversa dall'orientamento).

Un viaggio nei luoghi comuni, insomma, che senz'altro fa riflettere e che, in alcuni casi, dà molte soddisfazioni: sì perché non tutti gli eterosessuali si sono dimostrati non all'altezza. Vi lasciamo al video e a una breve presentazione del progetto, tratta da YouTube:

"Gli studenti della Toscana a confronto per parlare di gay, lesbiche, bisessuali, transessuali, queer, omofobia, transfobia, matrimoni e adozioni da persone dello stesso sesso.
Cosa ne pensano? È una scelta? Ma in fondo cosa serve per formare una famiglia? Un'istantanea sulla percezione degli orientamenti non eterosessuali in Italia.

Progetto in collaborazione con Parlamento Regionale degli Studenti, IREOS comunità queer autogestita, Studio legale friendly versilia, Consiglio Regionale della Toscana.

Regia di Federico Giorgini e Giovanna Burgos".

Buona visione!

Via | YouTube

  • shares
  • Mail