Legge contro l'omofobia, in Italia parte la Maratona del Rosario per fermarla

Una Maratona del Rosario per contrastare la legge contro l'omofobia: i cristiani arrivano anche a questo.

legge contro l

La legge contro l'omofobia continua ad essere bersagliata a destra e a manca, e non parliamo soltanto dei trecento emendamenti proposti dal Pdl e da alcuni esponenti del Pd (il fastidioso Beppe Fioroni in primis): recentemente è stata proposta una moratoria legislativa da quattro esponenti di destra (tra cui spicca Mara Carfagna) e per supportare tale iniziativa un gruppo di cristiani, pensate, ha invitato i fedeli a una maratona di Rosari, affinché interceda la Vergine.

L'appello viene da alcuni simpatizzanti italiani del sito La Manif Pour Tous:

Invito tutti alla Maratona del Rosario. Un Rosario al giorno per chiedere l'intercessione della Vergine affinché questa legge liberticida non veda mai la luce. Ci sono 300 emendamenti che dovrebbero sgonfiarla, tempi lunghissimi per l'approvazione finale, ma occorre prodigarsi nella raccolta firme per un eventuale referendum abrogativo.

Sogno o son desto? L'ignoranza omofoba di questa richiesta è qualcosa di così scandaloso che riesce persino difficile commentare, anche perché risulteremmo retorici e ripetitivi, e comunque poco efficaci: sì, perché per alcuni commenti servirebbero soltanto le parolacce (e non è il caso). Ma non è finita qui:

C'è di mezzo la libertà di manifestare il proprio pensiero contro la dittatura del relativismo - si legge su un altro sito -, che vorrebbe l'equiparazione indistinta di tutte le pratiche sessuali, oggi dell'omosessualità, domani delle pratiche sadistiche e masochistiche. [...] Nelle altre nazioni dove, accettata tale legge, altri gruppi con altri orientamenti sessuali vogliono la loro: pedofilia, zoofilia, incesti, etc. [...] Noi, da buon cattolici, non siamo contro gli omosessuali né vogliamo discriminarli ma non possiamo neanche zittire le nostre coscienze e la nostra razionalità, la quale comprende benissimo la volontà di affermare per legge e con la forza la non naturalità di un atto.

In queste pagine e in qualche altra che non abbiamo voluto citarvi per pubblica decenza è radicata non solo l'idea che l'omofobia dipenda dalla libertà d'espressione ma pure che l'orientamento sessuale sia contro-natura. Ma come può la Natura, che è Dio, generare qualcuno che è contro-natura? Mistero della fede.

Via | Gayburg

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2149 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO