Quattro olandesi fermati in Russia per propaganda gay, giravano un documentario

Erano in Russia per un documentario e la polizia li ha fermati.

omofobia

La storia della legge che ha messo in vigore la condanna per la propaganda gay è stata al centro dell'idea di quattro olandesi. Perché non provare a girare un documentario nel Paese per mostrare cosa sta accadendo in Russia? Una nobile scelta che però si è dimostrata motivo di fermo da parte della polizia locale.

Dopo l'arrivo degli agenti, sono stati trattenuti in centrale per circa sei ore, perdendo il volo da Murmansk e non potendo così partecipare ad un forum sui diritti umani. Maria Kozlovskaya, avvocato di supporto legale dei quattro ragazzi, ha rivelato:

Stavano discutendo di diritti umani, quando improvvisamente gli ufficiali di polizia e del servizio migrazione hanno fatto irruzione.

Sono stati multati per circa 90 euro e sono stati interrogati per ore e ore con l'assenza di qualcuno che traducesse per loro.

Via | TM News

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: