L'amore di Allen Ginsberg per Neal Cassady

L'ossessione amorosa del poeta per l'eterosessuale Neal Cassady rivive in a una serie di appassionate lettere che i due si scambiarono nel corso della loro vita.

Allen Ginsberg  e Neal Cassady

Senza incertezze, Allen Ginsberg (1926-1997) fu una delle voci più originali e splendidamente visionarie della Beat generation. Howl, il suo poema-scandalo, aveva fatto negli anni cinquanta da spartiacque, finendo anche sul banco degli accusati, in un vero tribunale d’America. Anni che videro avvampare, oltre la sua poesia, anche il suo amore per Neal Cassady, già amico prediletto di Kerouac (insieme avevano affrontato lunghi e tortuosi viaggi, raccontati poi dallo scrittore nel suo celebre capolavoro On the Road).

A testimonianza di questo sentimento fortissimo rimane oggi il fitto carteggio che i due si scambiarono nel corso degli anni. Lettere appassionate che raccontano soprattutto il dolore di Ginsberg per l’amico lontano (i due avevano vissuto insieme a Denver dal giugno all'agosto del 1947 e qualcosa, nonostante l’eterosessualità di Cassady era inevitabilmente accaduto). Un epistolario sconosciuto anche alla moglie di Cassady che alla sua pubblicazione nel 1977 la definì, afferrandone subito il senso:

testimonianza di un amore tenace ed eterno.

  • shares
  • Mail