Ricky Martin: sì al matrimonio gay, ma solo a Puerto Rico

Telenovela infinita questa di Ricky Martin, che da quando ha fatto coming out non ha smesso di parlare della sua omosessualità: Però, un po' c'è anche da capirlo: ha aspettato così tanto e adesso non gli pare vero! Certo, potrebbero dire le malelingue, sarebbe più credibile se si parlasse anche della sua musica e se i suoi maggiori successi non risalissero almeno a 10 anni fa...

Ma noi non siamo malelingue e ci rallegriamo delle ultime riflessioni del bel Ricky che ha chiarito anche la sua posizione sul matrimonio gay: vorrebbe sposarsi un giorno con il suo compagno, ma non lo farà finché il matrimonio fra persone dello stesso sesso non sarà legale a Puerto Rico.

Adesso ho una relazione, ma ancora non stiamo parlando di matrimonio: stiamo insieme da tre anni, ma ancora siamo in fase di costruzione. Sfortunatamente non abbiamo l'opportunità di sposarci nel nostro paese. Potremmo andare in Gran Bretagna o in Spagna o in Argentina e fare qualcosa splendidamente simbolica, ma non è quello che voglio.

Io voglio avere i diritti di chiunque altro nel mio paese, non voglio essere un cittadino di serie B. Vorrei sposarmi nell'isola dove sono nato e dove vorrei morire.

Beh, non si può dire che non sia chiaro. Magari Puerto Rico ripenserà le sue leggi sul matrimonio in onore dell'illustre concittadino?

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: