Per Joseph Blatter i gay dovranno astenersi dal sesso durante i mondiali del Qatar

Joseph Blatter, presidente della FIFA, invita i gay ad astenersi dal sesso durante i mondiali del 2022

Lo svizzero Joseph Blatter (in foto), massima autorità del calcio mondiale, non pare aver preso sul serio le proteste del movimento glbt seguite alla scelta del Qatar come sede dei mondiali di calcio del 2022, paese che, come sapete, punisce le relazioni omosessuali con frustate e pene fino a cinque anni di carcere. Interrogato su cosa potrebbe succedere ai tifosi gay che volessero seguire il mondiale in loco, Blatter ha risposto dicendo che i gay dovrebbero “astenersi dal tenere attività sessuale”.

Sul bere alcol, invece, pratica vietata nei paesi musulmani, Blatter si è detto sicuro che non ci saranno problemi, almeno per gli ospiti. Ha chiosato il presidente della FIFA:

Viviamo in un mondo libero e sono sicuro che quando la Coppa del Mundo si celebrerà nel Qatar nel 2022 non ci saranno problemi. È un'altra cultura e un'altra religione, ma nel calcio non abbiamo frontiere. Siamo aperti a tutto il mondo, credo che non ci sarà discriminazione alcune, sia da un lato che dall'altro, sia da destra che da sinistra o da qualunque altra parte. Il calcio è un gioco che nulla ha a che fare con la discriminazione, potete starne certi. Tutte le persone che vorranno vedere una partita durante i mondiali del Qatar potranno farlo liberamente.

Se da un lato mancano dodici anni e alcune cose potranno cambiare (la speranza è l'ultima a morire, no?) sulle entusiastiche affermazioni che nel calcio non si sono frontiere e che la discriminazione non ha nulla a che fare con il calcio mi viene da smorzare un po' i toni. Il colmo sarebbe che ai mondiali del 2022 ci fosse un calciatore dichiaratamente gay che si ubriacasse in Qatar: vorrei vedere la mancanza di discriminazione in quel caso...

Foto | Calcioblog

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: