Roma: sonnifero nel vino per i gay. Poi li derubano ma scappa il morto...

gay sonnifero vino

Fingersi gay per derubare veri omosessuali. E' questo il piano di partenza con il quale poi due uomini approcciavano turisti gay per drogarli (col sonnifero) e derubarli di tutto quanto. Non era la prima volta, ormai era diventato un rituale, un modus operandi molto redditizio. Fino a quando non è scappato il morto. Un turista omosessuale, infatti, è rimasto ucciso da un forte sonnifero sciolto nel vino. Ingerito insieme ad altri medicinali di cui l'uomo faceva uso regolarmente, il mix gli è stato fatale.

Dopo aver sedotto la vittima, gli uomini iniziavano a passeggiare, dirigendosi nei pressi del Parco di Colle Oppio e lì avveniva l'offerta del vino e le successive rapine. Ovviamente, c'è voluto il morto prima di riuscire ad arrestare i responsabili dei furti (e, in aggiunta, di questa morte inaspettata). Una terza persona non è stata ancora arrestata ed è tuttora ricercata.

Via | Tg5

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: