Film porno gay: la Treasure Island multata per sesso gay bareback

damon dogg treasure island

Assenza di vaccinazione obbligatoria per l'epatite B, la comunicazione del rischio a coloro che vi lavorano e la conservazione della documentazione sullo stato di salute degli attori. Queste sono le irregolarità di cui hanno accusato la Treasure Island, famosa società di produzione di pellicole porno gay.

L'agenzia federale per la sicurezza sul lavoro ha infatti evidenziato queste lacune, sottolineando la gravità e il rischio di contrarre malattie sessualmente trasmissibili. Non è più sufficiente, infatti, avvertire i propri attori della possibilità di essere contagiati da epatite, virus dell'Hiv o altre gravi malattie.

Il sesso bareback prevede però proprio questo: fare sesso senza alcune protezione, essere filmati per poi eccitare ancora di più la fantasia di chi guarda le scene. E proprio la Treasure Island ha fatto dei rapporti sessuali senza preservativo il proprio status a tal punto che alcuni attori hanno addirittura tatuato sul proprio corpo il simbolo della casa di produzione: un teschio e due spade incrociate. La multa, seppure non elevatissima, si aggira comunque intorno ai 21.000 dollari. Una svolta storica per la pornografia omosessuale?

Via | Family Tree Center

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: