La Repubblica Ceca effettua test per “scoprire” gli omosessuali?

La Repubblica Ceca effettua test per â��scoprireâ�� gli omosessuali?Quanti desiderano ottenere asilo nella Repubblica Ceca adducendo come motivazione l'essere vittima di omofobia nei loro paesi di origine, potrebbero essere sottoposti a una insolita prova di “verifica” dell'orientamento sessuale, stando a quanto denunciato dall'Agenzia dell'Unione europea per i diritti fondamentali (FRA) nella relazione dal titolo Homophobia, transphobia and discrimination on grounds of sexual orientation and gender identity.

Le autorità ceche somministrerebbero un test che, sotto la supervisione di uno psicologo o di un sessuologo, avrebbe come scopo di valutare se il richiedente ha qualche reazione nel visionare materiale pornografico etero. Questo test verrebbe effettuato con il consenso di chi richiede l'asilo e solo quando si hanno dubbi sull'orientamento sessuale di chi denuncia di essere perseguito perché omosessuale.

L'Agenzia dell'Unione europea per i diritti fondamentali ritiene tale esame “particolarmente inappropriato” per chi richiede asilo dal momento che “molti di loro potrebbero aver subito abusi sessuali e provare sofferenza dinanzi ad un certo tipo di immagini”. Per l'Agenzia un simile test mostra una “discutibile credibilità” e, comunque, “è del tutto inefficace in caso di persone bisessuali”.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: