James Bernard, non solo musica

Ricordato per le colonne sonore di blockbuster del genere horror, James Bernard vinse un Oscar per avere scritto a quattro mani, con il compagno Paul Dehn, la miglior “storia originale”.

James Bernard

La sua fama è oggi legata alle colonne sonore di cult movie del genere horror come Dracula, il vampiro (il celebre refrain Dra-cu-laaaaa è patrimonio comune), Dracula il principe delle tenebre e Lo sguardo che uccide. Galeotto fu sicuramente l’incontro che Bernard (1925-2001) ebbe con Benjamin Britten quando era solo uno studente. Le parole di incoraggiamento del celebre compositore lo spronarono ad andare avanti e comporre pezzi oggi noti ai più. Tuttavia James Bernard vinse un oscar, insieme al compagno Paul Dehn, non per il miglior score ma per la migliore storia originale (Sevend days to noon).

Mentre lavorava alla colonna di She, un film in cui trionfava la bellezza prosperosa di Ursula Andress, il compositore incontrò l’attore Ken McGregor che, alla morte di Paul Dehn nel 1976, sarebbe diventato il suo secondo compagno. Un incontro che a distanza di anni si trasformò in un grande amore, tanto che i due si ritirarono a vivere in Giamaica. Un idillio che solo la scomparsa di McGregor nel 1994 concluse. Senza la presenza del compagno, la Giamaica perse subito il suo incanto e Bernard decise di rientrare in Inghilterra, dove poi morì nel luglio del 2001.

  • shares
  • Mail