Riecco Giovanardi: i minori hanno bisogno di amore e non lo trovano nelle famiglie gay

Riecco Giovanardi: i minori hanno bisogno di un contesto d'amore (che non c'è nelle famiglie gay)Intervenendo al Convegno nazionale dell'AIMMF (Associazione Italiana dei Magistrati per i Minorenni e per la Famiglia) sul tema Di padre in figlio. La paternità tra regole e affetti, Giovanardi (sì, sempre lui) non si è lasciata scappare l'occasione per ripetere il suo cavallo di battaglia, e cioè dare contro a noi gay. Ha detto il sottosegretario di Stato con delega alla Famiglia:

“Fenomeni di disgregazione come divorzi e separazioni, i matrimoni tra uomo e uomo, tra donna e donna, sono visti da esponenti di certi paesi europei, come grandi conquiste. Io ho l'impressione invece che un po' di riflessione sulle conseguenze si debba fare. Soprattutto su coloro che in questa situazione possono rimetterci, cioè i minori. Che sarebbero defraudati da quel diritto fondamentale che ogni bambino dovrebbe avere: nascere in un contesto d'amore”.

Ecco un'altra perla da inserire nel repertorio di Giovanardi, dunque. Dopo aver sostenuto che l'omogenitorialità è violenza psicologica, dopo aver invitato i gay a non fare effusioni in pubblico per rispetto della collettività, dopo aver detto che l'omofobia è sì un problema, ma non esageriamo che ce ne sono di più importanti, dopo aver concepito la mostruosità per cui se si arriverà all'adozione da parte dei gay ci sarà un'esplosione della compravendita dei bambini ora, Carlo Giovanardi sostiene che le famiglie omosessuali non solo non sono una conquista, ma anche che in seno alle famiglie composte tra persone dello stesso sesso non c'è amore e, pertanto, chi ci rimetterà saranno i minori.

Per Giovanardi, infatti, la priorità è garantire ai bambini il diritto di

“crescere con un rapporto equilibrato tra una figura paterna e una figura materna. E di sviluppare la sua personalità in quella che non io, ma la costituzione laica e repubblicana, definisce società naturale fondata sul matrimonio”.

Concordo con Aurelio Mancuso: mi sa tanto che il prossimo passo di Giovanardi sarà quello di chiedere la restaurazione dello Stato Pontificio “così da trasformare in legge le sue continue e inutili elucubrazioni”.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: