Il matrimonio gay divide l'opinione pubblica australiana

Il matrimonio gay divide geograficamente l'opinione pubblica australianaMentre il Parlamento australiano discute su una possibile legalizzazione del matrimonio tra persone dello stesso sesso, un sondaggio rivela che nel Paese ci sono profondi contrasti regionali.

Secondo il sondaggio, l'omosessualità in generale e il matrimonio gay in particolare sono visti positivamente nelle grandi città del sudest del paese mentre si incontrano maggiori resistenze nelle zone rurali e nella costa occidentale. Si è evidenziato, inoltre, che l'adozione da parte di coppie omosessuali è ben vista a Melbourne (con il 70,7% della popolazione favorevole), a Sydney (70,3%) e a Brisbane (60,1%). A Perth, la città più importante dell'Australia occidentale, le opinioni sono varie (con il 32% degli intervistati che considerano l'omosessualità “un peccato”). Infine, nella regione settentrionale di Queensland il 44,7% ritiene che l'omosessualità sia “immorale”·

Al di là delle differenze geografica, il Roy Morgan Research – l'istituto che ha effettuato il sondaggio – sottolineano che la percentuale di australiani che rifiutano l'omosessualità è scesa dal 36% del 2001 al 27% di oggi.

Un po' triste leggere che nel nuovissimo mondo si sia ancora così saldamente legati a vecchissimi concetti.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: