Quando la famiglia sostiene, la società non discrimina

Un video spagnolo invita a riflettere sul ruolo delle famiglie nell’evitare che le persone omosessuali vengano discriminate.

Che le rivoluzioni partano dalla quotidianità è un dato di fatto. Spesso, però, ce ne dimentichiamo e così lasciamo correre su un sacco di cose. Non si tratta certo di essere guerrafondai e di stare lì a recriminare su tutto, ma è importante che il rispetto sia quotidiano.

Prendiamo, per esempio, le battute sul mondo omosessuale e gli appellativi vari con cui siamo chiamati noi persone lgbt. A volte fanno sorridere, a volte vengono giustificate dicendo che si tratta solo di battute e via dicendo. Poi però le persone stanno male, gli atti di bullismo si moltiplicano e nessuno riesce a spiegare perché. Forse se si iniziasse a essere più rispettosi dell’altro – chiunque esso sia – già in famiglia molte cose non succederebbero.

È quanto sottolinea una campagna spagnola che sostiene che perché la società la smetta di discriminare è necessario avere il sostegno di tutta la famiglia.

La situazione rappresentata nello spot è classica: in palestra alcuni ragazzi vanno a farsi una doccia. Ma uno di loro viene fermato e invitato a non farsi la doccia perché… Guardate il video e scoprirete il perché.

Quando la famiglia sostiene, la società non discrimina, afferma la campagna. Ed è vero.

  • shares
  • Mail