Marracash difende Fabri Fibra "Non era un testo contro i gay ma su certe ipocrisie sui gay"

marracash mengoni fibra

La bagarre tra Fabri Fibra e Marco Mengoni ha tenuto banco nell'ultima settimana, tra un testo volutamente provocatorio e una risposta di simil indifferenza dal diretto interessato che ha di meglio da fare che preoccuparsi di questa cosa. Ora, anche il rapper Marracash, impegnato in un futuro duetto con Giusy Ferreri, interpellato sull'accaduto esprime la propria opinione:

"Credo sia una provocazione la sua, ma la sostanza è che se la prende contro certe ipocrisie sui gay e non contro i gay. Personalmente però credo ognuno sia libero di scegliere se dichiarare o no il proprio orientamento sessuale. Non è obbligatorio farlo. Cioè se mi faccio ammanettare durante un rapporto sessuale, saranno anche fatti miei no? Comunque, alla fine, credo siano solo affari tra Fibra e Mengoni..."

Più che altro verrebbe da specificare che sono affari di Mengoni... Ma siccome l'argomento continua a scaldare e permette differenti idee, ecco che giro a voi una domanda più diretta. Un personaggio famoso gay nel proprio privato dovrebbe dichiararsi e così togliere un velo di tabù sull'argomento dell'omosessualità oppure non ha alcun dover e può vivere la propria vita privata in silenzio, anche "mentendo" quando gli fanno una domanda diretta in merito?

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: