Ostia: gay fa la fila nel bagno delle donne, picchiato a sangue

aggressione gay Ostia Altra aggressione ed episodio di intolleranza ad Ostia, nel lungomare, ai danni di un romano di 30 anni, in giro per i locali della zona. A causa della lunga fila per il bagno degli uomini, decide di tentare la sorte, mettendosi in coda in quello delle donne. Uno di loro, seccata, lo avverte: "Guarda che qui mica ci puoi entrare". Lui cerca di sdrammatizzare e risponde con un ironico "Ma io sono diverso, state tranquille mica vi do fastidio". Battuta non gradita, visto la reazione di un'altra ragazza sul posto:

"Ma neanche i froci come te possono entrare"

Lui non risponde, resta dov'è, attende il suo turno e quando esce, ecco la reazione violenta e inaspettata:

"A noi le checche come te ce fanno schifo. Te l’avevano detto che qui non ci puoi entrare. Brutto frocio, mò te famo vedè noi a annà al bagno delle donne!"

Sono le parole del fidanzato di una delle ragazze in fila che, insieme ad alcuni amici, aggredisce verbalmente e fisicamente l'uomo. Partono cazzotti, calci e un pugno in pieno volto che lo cadere rovinosamente a terra. E Marco non avrebbe nemmeno voluto sporgere la denuncia: solo l'intervento di un testimone che ha allertato una pattuglia poco distante e le insistenze dei poliziotti hanno convinto il giovane a fare la scelta giusta.

Ora le indagini sono iniziate ed è caccia al gruppetto di aggressori.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 52 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
24 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO