Annullato concerto dei Komos e per l'Arcigay è nazismo religioso

komos gruppo gay

Abbiamo già parlato dei Komos su Queerblog per una polemica dovuta all'allontanamento del gruppo omosessuale da una Chiesa, nella quale erano soliti provare. Ora, ecco un altro episodio di insofferenza. A Pesaro, un concerto del gruppo bolognese gay, è stato cancellato dal "Vespri a Cristo re" con la seguente dichiarazione:

"L'Arcidiocesi si dissocia fermamente dall'iniziativa (inserita nella manifestazione) che prevede, per il prossimo 10 luglio, l'esibizione del coro Komos di Bologna nella Chiesa dell'Annunziata. Tale esibizione, pertanto, viene annullata''

E la risposta dell'Arcigay non si è fatta attendere:

"Un provvedimento di stampo culturale nazista, aggravato dall'abitudine di certi ambienti ecclesiastici di non motivare mai le loro sibilline decisioni, gettando il sasso per poi ritirare la mano"

Parole dure da entrambe le parti, da chi si dissocia a chi lancia accuse. E non è la prima volta che la Chiesa prende le distanze da questo gruppo, a volte non così gradito (purtroppo) in rassegne religiose. Ma vi chiedo: non era forse prevedibile come reazione?

Via | Ansa

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 4 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO