Milano: con Plein Sud via al Festival Mix di cinema gaylesbico

È cominciata ieri la XXIV edizione del Festival Mix Milano di cinema gaylesbico e queer culture. Come al solito la sede, prestigiosa e visibile, è il Teatro Strehler, nel cuore della città: oltre alle proiezioni di film, documentari e corti in programma ci sono gli aperitivi quotidiani - punto di ritrovo irrinunciabile per la comunità lgbt milanese in questi giorni - e la musica sul sagrato del teatro, grazie a un parterre di dj che offrono gratuitamente la loro partecipazione per allietare le serate (e, un po' meno, le orecchie dei residenti). L'edizione di quest'anno premierà come Queen of comedy Lella Costa.

Il Festival Mix non sarebbe possibile senza il contributo finanziario del Cig-Arcigay Milano, visto che ormai di contributi pubblici non c'è più nemmeno l'ombra. Dopo la Regione e il Comune, anche la Provincia - dopo il passaggio al centrodestra - si è defilata e le istituzioni non sono presenti neppure simbolicamente, con un patrocinio gratuito.

"Non li abbiamo neppure chiesti i patrocini, tanto non servono", mi ha spiegato Giampaolo Marzi, organizzatore e mente del Festival. In ogni caso, il Cig investe volentieri parte degli incassi del Borgo (la serata lgbt domenicale a Milano) in un evento insieme culturale e sociale. Se i nostri amministratori pubblici ci snobbano, evidentemente dobbiamo fare da soli.

Ieri sera la manifestazione si è aperta con la lettura del comunicato sindacale, con cui i lavoratori del Teatro Strehler protestano contro i tagli alla cultura, pur garantendo le proiezioni di venerdì (quando è previsto lo sciopero generale): l'ingresso, quel giorno, sarà gratuito.

Il film che ha aperto il festival è Plein Sud, di Sébastien Lifshitz: storia un po' on the road, un po' sulle onde della memoria, in cui il giovane Sam - che sta facendo un viaggio a caccia del suo passato - incontra i fratelli Mathieu e Lea, ma non può sfuggire al suo passato. Interessante, ma con alcuni difetti tipici dei film francesi e un uso eccessivo della camera a mano. Rivedibile e migliore nell'ultima mezz'ora. Ecco il trailer:

  • shares
  • Mail