Prima unione lesbica celebrata in Messico

E' stata da poco introdotta una norma che tutela legalmente le unioni omosessuali a Città del Messico e David Sanchez Camacho del PRD, Partido de la Revolución Democrática Socialista, ha anche promesso di impegnarsi per la tutela dei diritti delle persone transgender a livello costituzionale.

Arriva ora la notizia (battuta dall'agenzia Agr) della prima unione celebrata in virtù della nuova legge a favore delle persone glbtq: si tratta del "si" pronunciato da due donne, Erika e Carla, di 25 e 30 anni. E' in assoluto la prima unione omosessuale legalmente registrata in Messico, paese conservatore dove l'aborto e' ancora illegale.

Le nozze non sono state celebrate a Città del Messico, dove i registri finora non hanno ancora accolto nessuna richiesta, ma a Saltillo, capitale del vicino stato di Coahuila: anche lì infatti è entrato in vigore il "Pacs" messicano.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: