Ieri i cortei del Gay Pride 2010 a Palermo e a Torino


Due cortei, dal Nord al Sud Italia, ieri hanno celebrato il mese di giugno come mese del Gay Pride, uno a Torino, l'altro a Palermo per il primo Sicilia Pride, cui ha partecipato anche l'europarlamentare Rita Borsellino. Palermo, poi, ha un significato speciale per la comunità lgbt italiana: lì nacque il primo circolo Arcigay italiano.

A Palermo - dove ci sono state anche polemiche per alcuni manifesti contro adozioni e matrimoni gay appesi lungo il percorso da Azione Giovani, i giovani ex fascisti e adesso del Pdl - il Pride è stato anticipato dalla mostra fotografica Se potessi amore mio (di cui abbiamo pubblicato una foto, opera di Francesco Paolo Catalano).

Il significato del Pride, cui non partecipano mai abbastanza persone, etero gay bisex trans lesbiche, è proprio quello di rivendicare la visibilità e l'esistenza stessa delle persone lgbt. Migliaia di manifestanti, a Torino e a Palermo, hanno partecipato ieri, ma ancora di più ce ne saranno sabato prossimo a Napoli per il Pride nazionale.

Foto | Francesco Paolo Catalano

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: