Alemanno: "No a una legge contro l'omofobia"

Alemanno: "No a una legge contro l'omofobia"

Il caso del ragazzo aggredito a Roma (senza dimenticare i due di Milano, di pochi giorni fa), ha scatenato concitate richieste nell'agire concretamente, senza limitarsi solo alla solidarietà a parole per poi attendere nuovamente un'ennesima vittima (che, tra l'altro, c'è già stata). Un coro unanime di voci aveva preteso l'abbreviazione di una legge contro l'omofobia e di rendere ufficiale il tutto, prima che la situazione possa ancora più degenerare. Dopo l'invito di Paola Concia, anche Gianfranco Fini ha sottolineato la necessità di dare ascolto ad un cittadino che chiede ad istituzioni in grado di rappresentarlo, un segnale forte e una posizione in merito a ciò che gli è accaduto.

Ma... C'è un ma. Alemanno, che tra i primi si era esposto manifestando solidarietà al giovane aggredito, ha ribadito il suo pensiero, per nulla modificato dai fatti accaduti:

"Sono contrario a una legge sull'omofobia dal punto di vista complessivo, perche' avrebbe inevitabilmente dei contenuti ideologici . Sono invece favorevole a una aggravante specifica per i reati di violenza"

Foto | 06Blog

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: