Mosca: per la prima volta i gay russi riescono ad organizzare il Pride, eludendo le forze dell'ordine

Mosca: per la prima volta i gay russi riescono ad organizzare il Pride, eludendo le forze dell'ordine

Vittoria per gli organizzatori del Gay Pride in Russia che sono riusciti a stendere una bandiera arcobaleno di venti metri su Leninskij Prospekt, una delle arterie principali di Mosca.

Negato il permesso per la quinta volta, i gay russi non si sono lasciati intimoriti e hanno messo in piedi una sorta di caccia al tesoro in cui la stampa internazionale sembrava vagare senza meta per i quattro angoli di Mosca, in una serie di appuntamenti a catena realizzati appositamente per seminare le forze dell'ordine. È stata la prima volta che il movimento glbtqqi russo riesce ad eludere le autorità locali e a manifestare, anche se in pochi (una ventina di persone) hanno preso parte all'iniziativa.

Proprio tutto l'opposto di quanto accade in Italia dove a volte si ha l'impressione che il movimento gay organizzi folli cacce al tesoro per farsi dispettucci a vicenda.

Via | Apcom
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: