Bufera pedofilia su don Pezzini, il "prete dei gay"


Ieri, leggendo distrattamente i giornali in Rete, sono incappato nella notizia di un sacerdote arrestato per pedofilia a Milano. Solo dopo qualche riga di lettura ho scoperto che l'arrestato è don Domenico Pezzini.

Forse a molti di voi questo nome non dirà molto, ma don Pezzini è da tanti anni uno degli esponenti della chiesa cattolica più vicini alla comunità gay. Basti dire che ha contribuito alla fondazione del gruppo di omosessuali cristiani "Il guado" e poi del più recente "La fonte". Spesso ha condotto incontri di preghiera e riflessione sull'omosessualità e la fede cristiana.

Un personaggio non proprio gradito alle massime autorità vaticane, tanto più che negli anni Novanta si era scontrato proprio con il prefetto per la Dottrina della fede, Joseph Ratzinger, a proposito della condanna che il Vaticano aveva inflitto agli americani padre Nugent e suor Gramick, "colpevoli" di curare pastorali per le persone gay.

Ovviamente non si può mai mettere la mano sul fuoco per nessuno, ma personalmente mi sembra molto strano che un prete così "sovraesposto" sulla questione omosessuale e così netto nella denuncia dell'ipocrisia sessuale del Vaticano poi si renda colpevole di un reato così odioso come la pedofilia. Anche su Panorama si parla di una possibile "macchinazione" contro un prete scomodo.

Il suo accusatore è un giovane del Bangladesh, che prima di compiere 18 anni è stato tolto alla famiglia d'origine e affidato a una comunità, da cui sono partite proprio le accuse. Certo, sorprende l'atteggiamento colpevolista che emerge dall'articolo del Corriere, mentre anche Il Giornale dà spazio alla difesa di don Pezzini, che conta di chiarire ogni aspetto di un rapporto che, secondo lui, è sempre stato irreprensibile.

Anche Il Guado esprime il proprio sconcerto e, mentre si augura che polizia e magistratura facciano presto chiarezza, spera che don Pezzini alla fine risulti innocente. Il tempo forse ci darà una risposta.

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: