Gerard Piqué parla della foto con Zlatan Ibrahimovic e dice "I gay nel calcio ci sono". Ma lui non lo è...

Gerard Piquè parla della foto con Zlatan Ibrahimovic e dice

Riassunto delle puntate precedenti: una foto di Piqué e Ibrahimovic in posa equivoca scatena il delirio tra i loro tifosi, con scene di panico, di delirio e mascelle spalancate. Due uomini in atteggiamento così "intimo e tenero"? Mai! Dovevano piuttosto essere fotografati mentre facevano la gara a chi pisciava più lontano o al gioco degli sputi in faccia, ma tenersi per mano... quello è troppo!

E se Ibra ha proposto alla giornalista che l'ha intervistato un menage a trois con la sorella per dimostrare di essere etero (che lord...), Piqué invece scomoda quasi gli "X Files" e la "Cia", parlando di complotto:

"Stavamo parlando del mio libro ("Viatge d'anada i tornada") dopo la conferenza di presentazione a marzo. Hanno pubblicato quella foto in occasione della penultima giornata di Liga per provare a destabilizzarci. I gay nel calcio ci sono anche se restano in silenzio visto l'ambiente "macho" del calcio. Potrebbero fare outing senza che nessuno se la prenda con loro"

Certo, magari sarebbero in ogni copertina, dalla "Gazzetta dello sport" a "Topolino", ma questo è un dettaglio. O al massimo potrebbero sempre poi negare e dire che parlavano di un libro, no?

Fonte | Corriere

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: