Il matrimonio gay in Portogallo è un passo indietro che produrrà gravi perturbazioni in tutta la società

Il matrimonio gay in Portogallo è un passo indietro che produrrà gravi perturbazioni in tutta la societàPuntuale, com'era prevedibile, è giunta la reazione dei vescovi portoghesi alla promulgazione della legge sulle nozze gay da parte del presidente Aníbal António Cavaco Silva. Padre Manuel Morujão, portavoce della Conferenza episcopale portoghese, scrive in una nota:

“Prendendo atto della decisione del Presidente della Repubblica di promulgare la legge che legalizza il matrimonio tra persone dello stesso sesso [la Conferenza episcopale dichiara innanzitutto che] questa legge costituisce un passo indietro nella costruzione della coesione sociale, ed è in contrasto con uno dei principi più consolidati delle diverse civiltà del genere umano. [...] Lo scorso 13 maggio a Fatima, Papa Benedetto XVI ha ricordato che la famiglia è fondata sulla unione di amore tra un uomo e una donna, e che la sua tutela è uno dei fattori chiave per la costruzione del bene comune. Considerata la grave crisi che il Paese sta vivendo e le complesse sfide che abbiamo di fronte si dovrebbe promuovere l'unità tra i portoghesi e non la divisione, una strategia di compromesso e non rottura”.

È più forte di loro: predicano la sovranità degli stati, ma se poi uno si azzarda a pensare in maniera diversa dai dictat pontifici si inalberano. Ricordiamo che qualche tempo fa i vescovi portoghesi avevano candidamente affermato che “l’omosessualità denota l’esistenza di problemi di identità personale”.

Reazioni sono venute da Isilda Pegado, presidente della Federazione portoghese per la vita che ha parlato di

“attacco alla famiglia tradizionale che creerà gravi perturbazioni in tutta la società. La legge è stata sostenuta da una ristretta élite politica, in netta minoranza rispetto ai padri e alle madri che vogliono educare i propri figli nella verità”.

Siccome, dunque, si parla di minoranze, allora pazienza, si possono pure ignorare. Peccato che quando in altre parti del mondo i cattolici sono in minoranza, allora viene invocato il rispetto. Qualcosa – anzi più di qualcosa – non mi torna.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: