Uk: predicatore arrestato perché insultava i gay e teneva un comizio omofobico in strada

Uk: predicatore arrestato perché insultava i gay e teneva un comizio omofobico in strada

Quello che da noi è sogno, altrove è realtà. Le forze dell'ordine di Workington, nell'Inghilterra del Nord, ha arrestato un predicatore cristiano, sorpreso a tenere un comizio per strada in cui diceva che l'omosessualità è un peccato. Dale McAlpine è stato arrestato con l'accusa di procurato allarme e molestie, dopo essersi diretto ad un agente di polizia gay per dirgli che va contro la volontà di Dio.

Il religioso stava tenendo questo comizio pubblico per attirare passanti, quando è stato notato da Sam Adams, poliziotto, che gli ha chiesto di smetterla poichè utilizzava un linguaggio offensivo e pieno di ingiurie. Ma lui non l'ha ascoltato e ha continuato a predicare. E a quel punto è scattato l'arresto. Così, Dale McAlpine ha commentato la cosa dopo essere stato fermato per circa sette ore dalla polizia:

"E' stata una delle esperienze peggiori della mia vita. Sono sconvolto e umiliato. Mi hanno trattato come un comune criminale davanti alla mia gente. La mia libertà è stata calpestata da qualcuno che non apprezzava quello che stavo dicendo. Non lo sono assolutamente, ma è mio compito dire che la Bibbia ritiene l'omosessualità un crimine davanti al Creatore"

Peccato non capisca che la stessa sensazione provata lui per 7 ore, diventa perenne in certi casi, per i gay, grazie a persone come lui. Ma mi chiedevo: immaginate che fosse possibile anche in Italia? Vi immaginate quanti politici, psicologi ed opinionisti in meno?

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: