Povia, ospite da Barbara d’Urso a Domenica Cinque, criticato da un gay lo sbeffeggia - Il video

Povia, criticato da un gay, ospite da Barbara d�Urso a Domenica Cinque, lo sbeffeggia - Il video


Se l'altra settimana c'è stata la discussione sui diritti gay in programma
, questa volta Barbara d'Urso ha invitato in studio Povia. E, non appena entrato in studio, il cantante è stato attaccato da un uomo del pubblico, probabilmente ancora "avvelenato" per la canzone "Luca era gay".

Ma, personalmente, la sua uscita l'ho trovata un po' fuori luogo e confusa. Partendo dallo scimmiottamento con "Luca era gay e adesso sta con lui", ha chiesto al cantante se avesse avuto delle esperienze. Povia inizialmente sta al gioco dicendo "Sì, poi ho preso un po' di antibiotici..." poi, il delirio dello spettatore che chiede se sappia cosa vuol dire essere gay. Ed esce una frase simile a questa (l'ho ascoltata più volte ma non ho capito quasi nulla):

"I gay è essere donna, omosessuale è essere io e te, è bisessuale, allora eri bisessuale!"

Il tizio chiede poi una spiegazione al senso della canzone dicendo che "grazie all'omosessuale ha avuto successo". La D'urso, con la sua aria sempre sbigottita come stesse assistendo ad un gatto che vola, chiede spiegazioni e Povia ribadisce che il protagonista della sua canzone era un suo conoscente (con un nome diverso) che ha scoperto e sviluppato la sua parte etero (?), siccome è possibile cambiare da gay a etero. E poi la solita frase da chi le cose non le conosce (e conoscendole a suo modo, riesce solo a creare canzoncine ritornello):

"E' possibile cambiare da etero a gay o da gay a etero, siccome loro (ndr, loro = noi gay, siamo persone a parte) continuano a dire che si nasce e invece non è vero. Ma non lo dico io, si offendono, ma lo dice la medicina!"

E dopo l'ennesima accusa dell'uomo nel pubblico (Non puoi dire che Luca era gay e poi è diventato uomo!), ecco Povia che inizia a "schecchare", agitando le mani e parlando volutamente come un classico luogo comune per fare una parodia dell'uomo. La solita conferma di Povia nel non sapere reggere una discussione o un confronto, sebbene nemmeno colui che si è lanciato in questa invettiva ha dimostrato lucidità, conoscenza degli argomenti, aggredendo con confusione e mancanza di idee.

Insomma, uno spettacolo e un siparietto evitabile da parte di tutti e due.

  • shares
  • Mail
19 commenti Aggiorna
Ordina: