Turchia: un tribunale avalla il diritto di fondare associazioni gay

Turchia: un tribunale avalla il diritto di fondare associazioni gayUn giudice turco, Mursel Ermis, ha respinto la richiesta del governatore di Smirne che aveva chiesto lo scioglimento del gruppo gay Siyah Pembe Ucgen. Nella sentenza il giudice ha detto che gli omosessuali sono liberi di fondare associazioni così come ogni altra persona.

Un'autentica vittoria in un paese, la Turchia, in cui l'omosessualità, pur non essendo considerata un delitto, è vista male dalla maggior parte della società. La sentenza, quindi, è stata occasione di festa per gli attivisti glbtqqi turchi che portano avanti la battaglia di veder riconosciuto il proprio diritto ad aggregarsi.

Qui da noi l'associazionismo gay è permesso (almeno quello!). Che poi le varie associazioni gay italiane facciano a gara per primeggiare a discapito delle altre invece di perseguire un fine comune, è un altro discorso. E nessun giudice potrà intervenire!

Via + Foto | Al Arabiya

  • shares
  • Mail