Per Evo Morales, presidente della Bolivia, l'omosessualità è collegata al consumo dei polli transgenici

Il presidente della Bolivia, Evo Morales

A Cochabamba, in Bolivia, durante la Conferenza dei popoli sul Cambio Climatico e i Diritti della Madre Terra il presidente boliviano, Evo Morales, ha parlato contro gli alimenti transgenici (e contro la Coca Cola). Così, tra una affermazione politica, una sociale e una scientifica ha affermato che, dal momento che i polli di cui ci nutriamo noi europei sono saturi di ormoni femminili, questo fa sì che chi si nutre di tali polli sia “deviato” verso l'omosessualità (e pure verso la calvizie). Questo è un problema tipicamente europeo dovuto ad errori alimentari. Mentre chi si nutre di cibi salutari, non incorre in tali pericoli (Morales si è portato a esempio di folta capigliatura, infatti).

Quindi se non si mangiano più polli non ci saranno più gay? Non ditelo in Vaticano altrimenti sai che sterminio di polli!

Via | La Provincia
Foto | Telegraph

  • shares
  • Mail
21 commenti Aggiorna
Ordina: