Obama ordina agli ospedali di permettere alle coppie gay le visite e di poter prendere decisioni di salute l'uno per l'altro

Obama ordina agli ospedali di permettere alle coppie gay le visite e di poter prendere decisioni di salute l'uno per l'altro

Barack Omaba ha dato l'ordine a tutti gli ospedali americani di concedere e riconoscere i diritti alle coppie gay. Il dipartimento di Sanità dovrà impedire ogni discriminazione per le coppie dello stesso sesso. Le associazioni gay hanno esultato dinanzi a questa decisione, lamentandosi da sempre del divieto in alcuni ospedali per il partner gay di assistere il proprio compagno o di poter prendere decisioni in merito alla salute, solo perchè non vincolato da legami di sangue. Ecco cosa ha affermato Joe Solomense, il direttore dell'organizzazione Human Rights Campaign.

"La discriminazione tocca ogni aspetto della vita delle lesbiche, dei gay, dei bisessuali e transgender, anche nei momenti di dolore e malattia, quando noi abbiamo maggiormente bisogno di avere chi ci ama accanto"

Mentre, dopo il salto, vi riportiamo le parole di Obama usate nell'ordine esecutivo:

"Ogni giorno, in tutta l'America, a pazienti viene negata la cura dei loro cari ai gay e le lesbiche americane viene spesso vietato di stare accanto a compagni di una vita, vietato di prendere decisioni in caso che il paziente non sia in grado di fare"

Successivamente l'uomo ha chiamato Janice Kangbehn, la donna che ha vissuto 18 anni insieme alla compagna e a cui non ha potuto dire addio a causa della burocrazia, dopo che la donna era stata colpita da un aneurisma cerebrale (noi di Queerblog ne avevano già parlato ai tempi in cui era accaduto)E lei stessa ha commentato:

"Sono anni che ripeto che tenere la mano a qualcuno che sta morendo non è un diritto dei gay ma un diritto umano, ed ora il presidente mi chiama e mi dice che 'è d'accordo con me, è una cosa sorprendente"

Foto | Mj

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: