Nichi Vendola ribadisce la forte discriminazione presente in Italia ed in Europa per i "diversi"

Nichi Vendola ribadisce la forte discriminazione per i "diversi"

Il Presidente della regione Puglia, Nichi Vendola, ha affrontato il discorso delle discriminazioni, italiane ed europee, per gli stranieri, per i disabili, per le persone che hanno un orientamento sessuale diverso dalla maggioranza. E la situazione non è affatto in miglioramento:

"Per tutti coloro che non rientrano dentro i parametri della cosiddetta normalita', e' tornata un'aria amara"

Rifacendosi alla violenza degli ultimi mesi, fisica e verbale, che ha riempito la cronaca, Vendola spiega il suo punto di vista in merito al clima italiano che si respira. Senza falsi moralismi o speranze di chi vuole rabbonire:

"E' tornata una discriminazione effettuale e talvolta una violenza verbale e anche fisica. Noi lottiamo per quello che e' scritto nell'art.3 della nostra Costituzione e che e' scritto nelle carte fondamentali dei diritti delle persone: cioe' il principio di eguaglianza, cioe' che ciascuno viva a pari dignita', a partire dalla propria diversita', e quindi i diritti delle minoranze, i diritti di coloro che ancora faticano ad avere voce, ad avere diritto, e' al centro di questa nostra iniziativa politica"

Foto | Pdcanosa

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: