Gay aggredito a Milano, atto omofobo sabato prima del Pride 2013

Poco prima dell'inizio del Pride a Milano, un ragazzo è stato aggredito e picchiato con insulti omofobi

omofobia

Mentre sabato si celebrava l'orgoglio gay, un ragazzo di 35 anni è stato aggredito e picchiato da un uomo che l'ha anche insultato, una volta resosi conto della sua omosessualità.

Il fatto di cronaca è avvenuto in Via Sassetti a Milano. Il giovane era in bicicletta quando è nato un diverbio con l'auto guidata dal suo aggressore, che ha iniziato a suonare alle spalle. Poco dopo la discussione, agli insulti omofobi l'uomo lo ha poi colpito con un forte pugno, rompendogli il naso. A quel punto, il 35enne si è recato al lavoro -in un negozio di abbigliamento- ed è stato soccorso dai suoi colleghi.

Si era segnato il numero della targa e ha deciso di sporgere denuncia alla Questura, dopo aver chiamato il 118. All'ospedale gli hanno diagnosticato 15 giorni di prognosi. L'assessore comunale alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorino ha condannato immediatamente il gesto:

"Siamo vicini a Gianluca e da noi avrà tutto il sostegno possibile per affrontare le prossime settimane e compiere tutti i passi che saranno necessari a fare chiarezza sull'accaduto nella speranza che chi lo ha aggredito possa essere identificato. Milano è e deve rimanere una città dove episodi di questo tipo devono essere condannati e isolati affinchè il rispetto dell'altro, anche quando diverso da noi, guidi il comportamento di tutti"

Via | Leggo

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail