Presto altre dieci esecuzioni di morte di gay iraniani attraverso l'impiccagione

Presto altre dieci esecuzioni di morte di gay iraniani attraverso l'impiccagione

Purtroppo pare che altri 10 giovani iraniani saranno presto condannati a morte per essere dei "sodomiti". Questa è l'accusa mossa dalla Repubblica Islamica dell'Iran proveniente dal CHHR, un comitato di reporter dei diritti umani formato da avvocati e attivisti, esistente fin dal 2005. Questa è una delle poche fonti di informazioni disponibili in quel Paese.

In Iran la stampa è perseguitata pesantemente e non c'è libertà di parola: il regime teocratico, infatti, impedisce rilevamenti di notizie, anche per quanto riguarda le condanne a morte. Pare infatti che sia solamente trapelata la notizie, grazie a Human Rights Watch, di due esecuzioni avvenuto nel novembre scorso, sempre per la stessa colpa: l'omosessualità.

E presto altre dieci persone verranno impiccate per la stessa accusa, senza avere nemmeno la possibilità di difendersi, poiché in Iran, di fronte a reati 'gravi' come questi, non è concessa nemmeno la replica da parte degli "accusati". Un paese dove una corda continua a spezzare giovani, e meno giovani, vite, ree di nessuna colpa se non quella di amare.

  • shares
  • +1
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: