Le reazioni alla morte di Brenda: parlano tra gli altri Luxuria, Battaglia, Mancuso e Corona

Le reazioni alla morte di Brenda: parlano tra gli altri Luxuria, Battaglia, Mancuso e Corona

A poche ore dalla morte di Brenda, il mistero si infittisce sempre più e il ritrovamento del portatile nel lavandino porta la polizia a sospettare sempre più di omicidio volontario. E con la notizia di questo assassinio, alcuni personaggi del mondo dello spettacolo e politici affrontano l'argomento, dando la loro opinione.

Tra i primi a parlare, anche Vladimir Luxuria, che ha espresso la sua paura in merito all'avvenimento, oltre a lanciare il quesito su come mai nessuno stesse vigilando su quella testimone oculare così a rischio:

"Temo una escalation di violenze ai danni delle persone transgender, soprattutto quelle più indifese. Spero solo che tutte le persone che hanno ironizzato sulle fattezze corporee di Brenda, possano mordersi la lingua davanti allo scempio del suo cadavere. e indagini seguiranno il loro corso ma sospetto che l'incendio sia stato appiccato da chi temeva che emergesse la verità sul caso Marrazzo. Brenda non era più una persona umana ma una traccia scomoda da far sparire, e non era bastato portarle via il cellulare. come mai nessuno ha pensato di vigiliare su di lei. Si pensa giustamente a dare la scorta ai pentiti, a chi e' sovraesposto e giustamente deve essere protetto. Ma a dare una protezione a Brenda nessuno ha pensato. Tutti sapevano dove abitava, perché si è lasciato che la ammazzassero?"

Anche Fabrizio Corona è entrato nel merito della vicenda, facendo una critica feroce a quanto il gossip possa essere crudele (e lui di sicuro se ne intende):

"Non si può morire di gossip, anche se il gossip oggi è diventata un'arma molto molto pesante. Sotto il caso Marrazzo ci sono cose molto pesanti, c'è del materiale che può fare molto male"

Franco Grillini, presidente di Gaynet, invece, ne parla come di un nuovo "delitto Montesi", con un mix di sesso e politica:

"Alcune domande sorgono spontanee: se Brenda aveva dichiarato che era a conoscenza di un secondo video che rivelavano la presenza di altri politici perché non si è approfondita questa pista? Dopo il furto più che sospetto del suo cellulare perché Brenda, che era anche una teste nella vicenda Marrazzo, non è stata quantomeno protetta? Come mai non le è stato attribuito il permesso di soggiorno a fini giudiziari?"

Il presidente Arcigay Aurelio Mancuso ha invece espresso il proprio dolore per la tragica notizia, approfittando per fare un discorso che avvicini chiunque sia emarginato e 'abbandonato dallo Stato':

"Tutta la vicenda si tinge dei colori scuri del dolore e della rabbia per chi, come le associazioni trans e omosessuale, tutti i giorni cerca di far comprendere che, con pochi e semplici provvedimenti legislativi e azioni sociali, migliaia di persone trans potrebbero non vivere più nell'emarginazione e in preda alle organizzazioni criminali"

La pista dell'omicidio è quella che segue anche Sergio Rovasio, segretario di Certi diritti:

"È difficile credere che quella di Brenda sia una morte accidentale o un suicidio. Crediamo invece che quanto avvenuto sia esattamente quello che un banalissimo copione di film gialli avrebbe previsto per ‘eliminare’ una persona ‘scomoda’, che poteva dare fastidio a qualcuno che si ritiene intoccabile, certamente ‘altolocato’ come molti lo sono in modo miserabile in questo paese. Purtroppo questa è l’Italia di oggi, che vive simili tragedie come se nulla fosse."

Francesca Eugenia Busdraghi, presidente di Azione Trans, ha espresso sconcerto:

"È difficile credere che quella di Brenda sia una morte accidentale o un suicidio. Crediamo invece che quanto avvenuto sia esattamente quello che un banalissimo copione di film gialli avrebbe previsto per ‘eliminare’ una persona ‘scomoda’, che poteva dare fastidio a qualcuno che si ritiene intoccabile, certamente ‘altolocato’ come molti lo sono in modo miserabile in questo paese. Purtroppo questa è l’Italia di oggi, che vive simili tragedie come se nulla fosse."

Foto | Kataweb

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: