Puerto Rico: giovane gay decapitato e smembrato. Investigatore: "Può accadere con questo stile di vita"

Puerto Rico: giovane gay decapitato e smembrato. Investigatore: "Può accadere con questo stile di vita" Sembra che sia stato un 28enne, l'uomo collegato alla violenta e sanguinaria uccisione del giovane Jorge Steven Lopez Mercado , il cui corpo è stato trovato pochi giorni fa, a Cavey, città a miglia e miglia di distanza dal suo paese d'origine. Il giovane è stato decapitato, smembrato e bruciato. Sembra che fosse molto conosciuto ed amato all'interno della comunità Lgbt di Puerto Rico. La notizia ha sconvolto l'intero paese e secondo Christopher Pagan, di IReporter, nessuno omicidio è mai stato classificato come crimine d'odio nell'isola. Sembra infatti che molte leggi e mandati, legalizzati da Obama, non vengano messi in pratica.

Ha creato anche molto scalpore la dichiarazione di un investigatore sul caso:

"Persone che seguono questo stile di vita devono stare attenti perchè possono accadere cose del genere"

Le parole hanno provocato la rabbia di Julio Serrano, attivista Lgbt, che chiede la sostituzione immediata dell'uomo:

"È' inammissibile che un investigatore pensi che la vittima è stata causa del proprio destino, come se una donna si meritasse una violenza perché indossa una minigonna. Noi chiediamo la condanna per questo poliziotto e chiediamo che venga sostituito con qualcuno capace di fare delle indagini senza pregiudizi"

E le ultime voci sembrano aver dato il nome di un uomo, quasi 30enne, fermato dalla polizia perché coinvolto nell'omicidio di un ragazzo di 19 anni, ucciso in maniera furiosa e terrificante.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: