Boy scout gay? "Aumenteranno gli abusi sessuali e la mafia rosa non si fermerà qui"

Deliranti e vergonose le parole di Linda Harvey, conduttrice americana di Mission America: "La mafia rosa continuerà".

Forse per gridare al mondo che esiste, dopo le ultime vicende dei boy scout gay, Linda Harvey, conduttrice del programma radiofonico Misson America ha voluto dire la sua su ciò che sta accadendo, e - fidatevi - se le sue parole non avessero avuto sostegno politico, ci sarebbe stato da ridere. Peccato che non pochi personaggi noti, come il governatore del Texas, Rick Perry, abbiano espresso il loro disappunto sul fatto che al gruppo dei boy scout potessero accedere anche gli omosessuali...

Ma veniamo al dunque (e preparatevi al peggio): la Harvey, ignorante quindi omobofa, ha sottolineato che questa decisione ora porterà il gruppo ad attività assurde, come

l'insegnamento dell'uso dei preservativi e il crossdressing. [...] Il clima di assenso eroderà i codici etici di ogni altro ragazzo. Distruggerà la dipendenza dei giovani dalla Scrittura e dal rapporto con il Dio Vivente Onnipotente e Salvatore, Gesù Cristo.

Ma non è finita qui: udite udite, la conduttrice ha anche spiegato che in questo modo aumenteranno gli abusi sessuali e che la distruzione dei valori inizierà proprio così, con l'arrivo di forze mai viste prima in un ambiente incontambinato (#credici).

I genitori dei boy scout - ha proseguito - e i capi gruppo sono degli ingenui se davvero credono che la mafia rosa si fermerà qui.

Infine, pure un nuovo nome per i ragazzi, che dovranno chiamarsi, pensate un po', "Sodomiti d'America".

Cara signora Harvey, in altre circostanze, le avremmo risposto in modi che qui non stiamo a ricordarle: adesso ci limiteremo a un "no comment" sonoro (e con "sonoro" sapete benissimo a cosa facciamo riferimento). Ma si può essere così ottusi e disumani in un 2013 che nel mondo, pian piano, sta aprendo le porte alla libertà?

  • shares
  • +1
  • Mail