Mi vuoi sposare? Chiedimelo con un flashmob

Da New York giunge il video di un flashmob in cui un uomo chiede al proprio compagno di sposarlo. Un video davvero commovente!

Prendete due ingredienti: un flashmob e Central park. Il primo è la modalità preferita dai pubblicitari e dai creativi, è un atto di liberazione, di sorpresa, di coinvolgimento vero, reale, tangibile, è una danza, una serie di movimenti, da conoscere e imparare, intessere e svelare di botto, davanti a tutti, un flashmob è un evento gioioso ed emozionante come una festa a sorpresa. Può anche diventare, come in questo in caso, un racconto intimo eppure universale.

L’altro ingrediente è l’ambiente, la cornice, ovvero quel Central Park, che per i newyorchesi, non è solo un polmone verde della città, ma un simbolo, un abbraccio con la natura, protagonista indiscusso di film e telefilm, un luogo conosciuto anche da chi, nella grande mela, non ha mai messo piede.

Qui si celebra una richiesta d’amore,la più importante di tutte il: mi vuoi sposare?

L’11 maggio scorso, con la complicità della madre Nicolina (un tocco di solidarietà femminile non guasta mai) un uomo, Carl Marucci è riuscito a dar appuntamento al fidanzato Drew Marsenison davanti a una location romantica e invidiabile, la Bethesda Fountain di Central Park. Carl, però, non era solo, intorno a lui anche alcuni figuranti che non erano affatto lì per caso, a un tratto hanno cominciato a muoversi a tempo di musica sui passi di un ballo corale, ideato dal coreografo Derek Mitchell. A un certo punto, la coppia è stata condotta al centro della coreografia e Carl si è inginocchiato per formulare al compagno la fatidica domanda: vuoi sposarmi? Tutto con gli occhi lucidi e il fazzoletto in mano, come richiede l’occasione.

Vedere per credere, la creatività e il romanticismo, riescono davvero a divertire e commuovere.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 664 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO