Myron Brinig, dal Minnesota ad Hollywood

Considerato negli anni trenta come uno dei giovani scrittori americani di maggior talento, Myron Brinig attinse a piene mani, soprattutto nei suoi primi romanzi, dall’ambiente in cui viveva.

Myron Brinig

Lo stato del Minnesota, dove lo scrittore era nato nel 1896 da genitori di origine ebraica, era spesso il grande protagonista dei suoi libri; storie e racconti che ottennero, cosa non comune, le entusiastiche critiche del New York Times, giornale, si sa, di non facile accontentatura. Sempre in quegli anni, così fulgidi e gloriosi per il giovane scrittore, anche Hollywood, sempre in cerca di nuovi talenti da sfruttare, si interessò a lui, traendo da uno dei suoi romanzi di maggior successo (The Sisters) un film con due leggende del grande schermo: Bette Davis ed Errol Flynn.

Myron Brinig (1896-1991) viene oggi spesso citato come il primo scrittore americano gay di origine ebraica ad avere affrontato nei suoi romanzi il tema dell’omosessualità, tuttavia il suo talento, almeno secondo alcuni critici, invecchiando avrebbe perso i suoi tratti migliori, scivolando a poco a poco in un mondo fatto di stucchevoli banalità e luoghi comuni. La quintessenza, disse qualcuno particolarmente velenoso, del “non colore”.

  • shares
  • Mail