Per Rocco Buttiglione combattere l'omofobia vuol dire concedere privilegi ai gay

Per Rocco Buttiglione combattere l'omofobia vuol dire concedere privilegi ai gayE Rocco Buttiglione parlò. Intervenendo ieri telefonicamente alla trasmissione di RadioDue Un giorno da pecora Buttiglione ha espresso le sue perplessità sul disegno di legge contro l’omofobia, presentato in Parlamento da Paola Concia, e ha detto:

“Riconoscendo privilegi agli omosessuali si rischia un ritorno al medioevo. Non creiamo per nessuno diritti particolari, come si faceva nel Medioevo, per le diverse categorie sociali. Ogni legge di privilegio è in quanto tale sbagliata. È giusto punire gli aggressori, ma non capisco perché debba essere più grave picchiare un gay che un eterosessuale”.

Dunque, gli omosessuali non dovrebbero essere soggetto e oggetto di un diritto particolare: strano ma vero, ma Rocco Buttiglione, fa parte di una minoranza (i parlamentari) alla quale vengono vergognosamente applicati i più odiosi privilegi di casta.

E poi ancora si sta domandando perché non l'abbiano voluto in Europa.

  • shares
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina: