Incendio al Qube, sede del "Muccassassina": atto doloso di matrice omofobica?

Incendio al Qube, sede del "Muccassassina": atto doloso di matrice omofobica? Il Qube è una nota discoteca della Capitale, famosa per essere anche la sede storica del "Muccassassina", una delle più importanti feste gay romane. L'altra sera, i pompieri sono dovuti intervenire per sedare un principio di incendio doloso. Alcune persone non ancora identificate, hanno spaccato le vetrate del locale (ora in ristrutturazione per la stagione invernale) e hanno appiccato fuoco, inondando con il fumo il locale, fino al piano superiore.

Gli sconosciuti hanno dato origine alle fiamme con del liquido infiammabile che avrebbero anche potuto ferire mortalmente gli operai che stavano lavorando all'interno del locale per la ristrutturazione della discoteca. Solo il tempestivo arrivo dei vigili del fuoco, allertati da alcuni abitanti della zona, hanno evitato il peggio.

Così ne parla Andrea Berardicurti, dell'associazione Mario Mieli:

"Questo episodio è gravissimo. L'assalto alla discoteca Qube è l'ennesimo attacco di individui facinorosi e vigliacchi alla comunità gay, lesbica e transessuale che si ritrova da molti anni alla discoteca Qube per la festa più importante della comunità romana e non solo. Un atto intimidatorio che noi siamo certi abbia origine dalla cieca violenza verso la comunità gay, lesbica e transessuale che si registra anche negli ultimi fatti di cronaca. In questo generale clima di fanatica insofferenza la comunità lgbt non si lascerà però intimidire. Facciamo appello al Prefetto, al Questore e alle forze dell'ordine di perseguire con tenacia e fermezza gli autori di questi atti vandalici alle cose e alle persone. Sempre di più è necessario uno sforzo di tutti per un radicale cambiamento culturale che passa anche attraverso l'approvazione di leggi a tuteli di gay, lesbiche e transessuali, finora fatalmente ignorate ma ormai ineludibili e non più rinviabili."

Cosa pensate in merito a questo incendio doloso provocato pochi giorni dopo l'aggressione di una coppia di omosessuali al Gay Village? Un altro segnale della follia omofobica oppure una casualità che deriva solo dal fatto che il Qube ospiti una serata gay di richiamo nazionale?

Foto | Libero

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: