Libri per gay e lesbiche: suggerimenti di letture

Un percorso di lettura di libri a tematica gay, spesso scritti da gay o lesbiche, per guardare alla realtà lgbt da diversi punti di vista.

Libri per gay e lesbiche: suggerimenti di letture

Libri, libri a tematica gay, spesso scritti da gay o lesbiche, sempre se abbia senso questa divisione, vista che buona parte dell’arte in sé, che conosciamo e amiamo, è arte concepita da gay o lesbiche. Qui di seguito poesie, romanzi e saggi per approcciare l'argomento in libreria.

Luca Baldoni ha riempito un vuoto: ha curato per i tipi di Robin, Le parole tra gli uomini. Antologia di poesia gay italiana dal Novecento al presente, e quello che dicevo io nell’incipit dell’articolo, se lo chiede. Si legge, infatti,  dall’introduzione:

Quest’antologia ambisce a colmare un vuoto editoriale rilevante: per la prima volta viene offerto al pubblico e agli studiosi un panorama esaustivo della produzione poetica gay italiana del Novecento. Un’operazione dalle implicazioni culturali molteplici, che dimostra quanto l’omosessualità abbia improntato di sé la scrittura poetica del nostro paese, con una ricchezza di voci comparabile solo a quella espressa dalla cultura anglo-americana.

Si rimane sempre nell’ambito della poesia con Claudio Finelli, napoletano, insegnante di italiano e latino, delegato cultura del direttivo Arcigay Antinoo di Napoli, pubblica in questi giorni per La vita felice, Sulle mie labbra. La canzone che mai dirò. Si legge dalla prefazione che, anche in questo caso, è scritta da Luca Baldoni:

Non è una poesia d’occasione [...] Si ha al contrario la netta impressione di un’aderenza bruciante ad ogni nuovo istante di rivelazione/delusione, all’incespicare nei numerosi grani di un lungo rosario. Soprattutto lampeggiano momenti, e sono questi i più atroci, in cui la gioventù appare in tutta la sua spietatezza, nel suo essere inevitabilmente concentrata su se stessa e trascinata verso il proprio futuro.

Si passa al romanzo, una storia intensa e appassionante nata dalla penna di Edoardo Savarese, Non passare per il sangue. Il sangue che intreccia relazioni, in questo caso quella omosessuale intessuta dal protagonista, che non è di sangue, ma è fecondo di sensi e sentimenti. Niente di più naturale, seppur considerato “contronatura”. La narrazione esplora l’animo e i conflitti più moderni. Da quelli bellici a quelli interiori. Il libro è edito da E/O.

Divertente, irriverente, il romanzo di Sebastiano Mauri, Goditi il problema, salta il fosso di qualsiasi forma di auto afflizione e diventa autocompiacimento, godimento, appunto, delle diversità e delle differenze. Si ride e si riflette. Tragicomico, come la vita.

Porpora Marcasciano invece, riunisce biografie di Trans in Favolose narranti, uscito per Manifesto Libri, che racconta l'esperienza della transessualità vissuta in Italia.

E per finire: Diverso sarà lei. Storie di coppie gay e non, uno spaccato dell'Italia contemporanea, visto attraverso coppie consolidate, molte delle quali omosessuali, scritto da Willy Vaira, per Manni editore.

Foto | p!o via photopin cc

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 33 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO