Gay picchiato nel 2005 chiede scusa al suo aggressore

Dwan Prince gay chiede scusa al suo aggressore Dwan Prince, vittima nel 2005 di una brutale aggressione omofoba a New York, ha mandato una lettera al presunto autore nella quale si addossa la responsabilità dell'attacco ed esprime la speranza che l'uomo accusato possa ricevere una sentenza di condanna minima:

"Per prima cosa ti prego di permettermi di chiederti scusa per il mio odiato commento. Ho la speranza che tu sappia finalmente che sono profondamente dispiaciuto per ciò che ti ho detto quella notte. Ho commesso molti errori nella mia vita e quello è stato di gran lunga il più stupido e peggiore."

Pomie, a quanto pare, ha aggredito Prince nella zona di Brownsville nel giugno 2005, prendendolo a calci e pugni con altri complici mentre gli gridavano "frocio". Inizialmente è stato accusato di aggressione di primo grado con l'aggravante del crimine d'odio e condannato a 25 anni di carcere; un appello alla corte nel 2008 ha richiesto il ridimensionamento dell'accusa come aggressione di secondo grado, mantenendo però l'aggravante dell'omofobia.

L'ammissione di responsabilità di Prince potrebbe però a questo punto compromettere la sentenza di colpevolezza nel nuovo processo.In questa recente missiva, Prince ha inoltre espresso la speranza che l'accusato possa al massimo scontare cinque anni di prigione ed essere rimesso in libertà sulla parola.

"Mi sono vergognato e questo è il mio livello di dimostrazione più forte e chiaro affinchè tu possa uscire il prima possibile"

Dwan, a caua dell'aggressione è rimasto parzialmente paralizzato; il ragazzo, che ha iniziato a frequentare uno studio sulla Bibbia, secondo il Gay City News, ha anche insinuato che il suo orientamento sessuale, in seguito all'attacco, sia cambiato: da gay è diventato etero.

"Steve, tu mi hai cambiato! Perciò spero ardentemente che quando sarai libero potremo uscire insieme. Tu mi conosci, io ti conosco. Ti aiuto a calmare quella tua rabbia e a permetterti di farti sapere che io non sono gay ma sono un amante, e tu puoi trovarmi una donna che io possa amare e che, a sua volta, mi ami."

Il processo è in programma il 1 settembre 2009.

Fonte | Advocate

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: