Lo spot indiano che invita a fare coming out

Dall’India giunge uno spot che invita a fare coming out, utilizzando l’immagine dell’armadio. Non è la prima volta che si fa ricorso a tale idea: anche in Brasile e in Israele sono stati realizzati spot simili.

La ditta di moda indiana Fastrack, la più importante del Paese per quel che riguarda l’abbigliamento giovanile, da tre anni porta avanti una campagna denominata Move On per cercare di rompere i tabù a vari livelli.

L’ultimo suo annuncio pubblicitario è intitolato The Closetl’armadio – e in esso si vedono si due ragazze che escono da un armadio rosa. Il riferimento al coming out è lampante, anche perché, come ben sapete, l’espressione coming out deriva proprio da coming out of the closet, cioè uscire dall’armadio.

L’annuncio è semplice, spensierato e senza luoghi comuni con anche la musica che forma parte integrante del tutto.
Lo spot ha creato ha prodotto una grande controversia in India, paese in cui l’omosessualità era illegale fino a poco tempo fa. Però piano piano si compiono passi in avanti.

Non è la prima volta che il tema dell’armadio come oggetto fisico viene usato negli spot per invitare a fare coming out.

Lo spot brasiliano sul coming out

Qualche anno fa in occasione del Pride di Bahia venne lanciato un video in cui si vedeva una persona che viveva in un armadio (anche se somigliava più a una cassettiera). Le difficoltà non erano certo poche: prova a entrare in un ascensore! Idea dello spot è che vivere liberi è molto meglio

Il coming out secondo un video israeliano

Stessa idea troviamo in un video realizzato dalla Israel Gay Youth Organization. L’uscire dall’armadio qui è interpretato come aver la forza e il coraggio di aprire questo benedetto mobile e tirare fuori tutta la bellezza e la gioia che si prova nel vivere pienamente secondo il proprio orientamento sessuale.

  • shares
  • Mail