Sparatoria in un locale gay di Tel Aviv

Sparatoria in un locale gay di Tel AvivTre persone morte, una gravissima in ospedale e un'altra decina sono rimaste ferite nell'assalto avvenuto ieri sera a Tel Aviv nella sede dell'Associazione israeliana per i diritti del singolo dove da quindici anni – e soprattutto il sabato sera – si riuniscono omosessuali e lesbiche. Secondo la polizia si tratterebbe di una vicenda criminale contro la comunità gay.

Stando alle prime ricostruzioni un uomo, vestito di nero, è entrato armato nell'edificio e ha sparato a caso contro le persone che affollavano il locale e poi si è dato alla fuga.

Il parlamentare Nitzan Horowits ha affermato che si tratta dell'attacco più grave nei confronti della comunità gay. I responsabili dell'associazione per i diritti del singolo hanno fatto notare i continui attacchi verbali fatti nei loro confronti da parte dei rabbini ortodossi. A Gerusalemme, alcuni anni fa, un ebreo integralista ferì a coltellate tre partecipanti al Gay Pride.

Foto | Repubblica

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: